Per la rubrica “per ogni lettera dell’alfabeto un animale” oggi parliamo degli animali che iniziano con la lettera p. Quanti ce ne saranno?

Animali con la p : quali sono  e  come si chiamano?

Di animali ne è pieno il mondo, di specie e razze diverse che si espandono e si generano in ogni continente a seconda del clima prescelto, andiamo a conoscerne qualcuno nello specifico:

  • Il pavone, da sempre un volatile affascinante, per i suoi colori meravigliosi che contiene all’interno della ruota che fa con la sua coda,  di cui è provvisto solo il maschio, e la utilizza per attrarre la femmina per l’accoppiamento, è originario delle zone boschive dell’India e dell’Isola di Ceylon e fu importato in Europa in epoca romana soprattutto per la prelibatezza delle sue carni;
  • Il panda, animale conosciuto e simpatico, è di diverse tipologie: gigante e minore. Facente parte della famiglia degli ursidi, ha dimensioni molto più minute rispetto al suo stretto parente , orso. Viva all’incirca 30 anni, ed il suo habitat naturale è rappresentato  da aree limitate della  Cina dove ed in particolare solo laddove sono presenti piante di bambù, alimento fondamentale nella dieta della specie. Ha un atteggiamento schivo e solitario, ed molto territoriale, segna il territorio utilizzando una sostanza prodotta dalle ghiandole anali, è una delle specie a rischio estinzione infatti esistono solo 1000 esemplari di panda nel mondo;
  • Il palombo, che consta diverse specie tra cui  il palombo liscio,il palombo nocciolo e il palombo stellato. E’un pesce socievole ed inoffensivo, hanno denti piatti che utilizzano per rompere le conchiglie dei molluschi e cibarsi,  sono commestibili dal sapore forte a tratti stopposo e vengono pescati sulle coste del Mediterraneo, dell’Adriatico e del Mare del Nord;
  • Il parrocchetto, è un uccello appartenente alla famiglia degli Psittacidi , caratterizzato da una vasta differenziazione in termini di taglie, colori ed areali. La specie più conosciuta e comune è senza dubbio quella del Parrocchetto dal collare: , il suo piumaggio è principalmente verde inteso con intense sfumature di azzurro all’altezza della coda e focature gialle sul sottocoda., di questi uccelli numerosi sono presenti anche sul territorio italiano, nello specifico a Bolzano.
  • La peppola,  appartenente alla famiglia dei Fringillidi, è un esemplare di uccello di 25 grammi di peso e 18 cm di lunghezza. E’ molto simile al fringuello, distinguibile, però per via della colorazione.È un esemplare migratorio e molto spesso durante lo spostamento, è possibile avvistare centinaia di questi esemplari nutrirsi nei campi appena coltivati, occupandone buona parte della superficie.
  • Il petrodomo, animale bislacco e simpatico, è un mammifero  della famiglia dei Macroscelididae, unico del suo genere. Questo animale, dall’ aspetto molto simile a quello di un topo, è lungo circa 22 cm, il suo pelo è corto e morbido, le gambe sono sottili e lunghe, quelle posteriori sono più lunghe di quelle anteriori, le quali terminano con quattro dita. Il Petrodromo è presente soltanto nell’ Africa orientale, precisamente nel Congo, in Kenya, in Zambia, in Mozambico e nel Sudafrica settentrionale. La sua dieta prevede termiti e formiche, ma nelle necessità si adegua anche a frutta e verdura, è un animale prettamente diurno, ed è velocissimo negli spostamenti, oltre ad essere molto territoriale, vive con il suo partner al quale è permesso di stare nello stesso territorio, perchè è un animale monogamo.

Per concludere, anche la lettera p ci ha regalo tante scoperte e notizie curiose sul variegato mondo animale !