Più sono particolari gli animali e più hanno nomi a dir poco esclusivi, anche perché iniziano tutti con iniziali straniere e anche se li abbiamo visti in foto o nei documentari, non sempre ci si ricorda di come si chiamano, ecco un elenco di animali che iniziano con le ultime 4 dell’alfabeto: W, X, Y, Z. Rimarrete sorpresi sia del nome che tutti loro portano e a che specie appartengono, molti inoltre sono famosi per caratteristiche caratteriali e dal fatto che hanno o meno contatto con l’umano.

Elenco e caratteristiche degli animali:

W:

  • Wallaby: mammifero appartenente alla specie dei canguri ma molto più piccolo, come loro sono marsupiali e vivono in Australia e nelle isole dalla parte est, ma anche in Italia è possibile trovarli, la loro pelliccia è sul grigio a chiazze rosse, mentre sul muso, sulla parte sopra delle orecchie, parte delle zampe anteriori e posteriori, sono sul marrone scuro. La coda è lunga e forte, aiuta a farlo restare in equilibrio, per spostarsi saltano come i canguri e sono animali erbivori.
  • Wapiti: cervo americano, della stessa specie del cervo comune ma il suo pelo è più chiaro, infatti il suo nome significa “cervo chiaro”, però è molto più grande e può raggiungere anche i 3 metri di altezza comprese le corna. Vivono nelle montagne e si cibano di erba e foglie.
  • Weta gigante: insetto della stessa famiglia dei grilli, è il più grande insetto al mondo e lo si trova in Australia e Nuova Zelanda. può raggiungere i 40 cm di grandezza e si può nutrire di insetti più piccoli.

X:

  • Xenopo: anfibio della famiglia delle rane, prima lo si trovava solo in Africa nelle regioni del Kenya, Sud Africa, Congo e Angola, ma poi si è diffuso anche in America centrale e sud, e anche in Italia. Le femmine possono raggiungere i 12 cm mentre i maschi sono grandi la metà di loro, 6 cm. Non posseggono né palpebre e nemmeno la lingue, si nutrono di piccoli crostacei, uova marine e insetti caduti in acqua. La loro pelle è liscia e può essere di colore giallo, verde mentre sotto è sul biancastro con sfumature gialle.
  • Xifoforo: pesce di acqua dolce che vive nelle regioni tropicali del Messico e America Centrale, è un pesce che ha le squame molto colorate e i maschi sono quelli più ricercati da mettere negli acquari perché la parte sotto della coda è più lunga.
  • Xifosuro: animale dotato di carapace, ha origini preistoriche grande circa 60 cm, vive nelle paludi fangose e si nutre di alghe, e invertebrati. Si sposta grazie a 5 paia di zampe come quelle dei crostacei, nella parte posteriore è dotato di aculei a scopo difensivo, come la coda che usano per combattere con i propri simili. Si può trovare sulla terra ferma di notte.

Y:

  • Yak: Specie di toro che lo si trova nella regione del Tibet, ha il pelo lungo ed è alto 1 m, mentre di peso può raggiungere i 7 q. Come tutti i bovini è provvisto di gobba e corna molto resistenti, se questo animale è domestico lo si può usare per il trasporto, per il latte, per la carne e per il pelo.

Z:

  • Zanzara: insetto conosciuto perché d’estate succhia il sangue dalle persone. Può anche essere portatrice di malattie come la malaria, soprattutto in Africa e Sud America e febbre gialla in Asia.
  • Zebra: mammifero della famiglia degli equini, è un animale scuro a strisce bianche, questo perché il colore del muso è scuro e questo da il colore principale all’animale.
  • Zebù: bovino africano che può essere anche nano. Il manto è sul bianco sporco e possiede la gobba, viene allevato per il latte, la carne e la pelle, inoltre viene usato come animale da tiro e per spostare l’aratro nei campi.
  • Zecca: insetto parassita che si nutre del sangue degli animali e li può far ammalare, possono attaccarsi anche all’uomo.
  • Zibellino: animale simile alla lontra e alla donnola, vive nelle foreste della Russia e viene cacciato per la sua morbida pelliccia. È un animale onnivoro, dato che riesce ad arrampicarsi sugli alberi si nutre di scoiattoli, roditori, bacche e frutti.
  • Zibetto: mammifero che ricorda un gatto, è famoso perché mangia le bacche scure di caffè e quando le espelle le bacche hanno un altro colore, una volta pulite, trattate e macinate il gusto del caffè risulta anche migliore.