Finalmente il tatuaggio che hai sempre desiderato è diventato realtà. Adesso ti starai sicuramente chiedendo: come devo curare un tatuaggio per evitare che si infetti o che sbiadisca? Bene, questo articolo fa proprio al caso vostro!

1. Segui i consigli del tuo tatuatore

Prima di tutto, vi consigliamo di seguire i suggerimenti che vi ha dato il vostro tatuatore che possono variare da studio a studio. Ogni studio ha infatti idee diverse su ciò che può far guarire al meglio un tatuaggio. Spesso forniscono degli opuscoli o semplicemente danno dei consigli a voce. Prendete nota dunque.

2. Dopo qualche ora, lavate il tatuaggio

La maggior parte dei tatuatori consigliano di lasciare la pellicola che protegge il tatuaggio appena fatto per almeno 2-5 ore. Noi vi consigliamo di rimuoverla con cura e di lavare delicatamente il tatuaggio con acqua tiepida e sapone liquido delicato.

3. Applicate uno strato di crema idratante

Vi consigliamo di applicare un sottile strato di crema idratante come la Bepanthen (crema che viene solitamente usata per i bambini). Dopodiché lasciare il tatuaggio senza protezione. I tatuatori di solito consigliano di ripetere il processo di pulizia 3-5 volte al giorno.

4. Mantenete il tatuaggio pulito e asciutto

Mantenete il tatuaggio pulito e asciutto, evitate di bagnarlo quando siete al mare o in piscina. Se i vestiti tendono a strofinarsi sul tatuaggio, tenetelo coperto con la garza, la pellicola trasparente ed un nastro medico.

5. Evitate la luce solare diretta

Evitate di esporre il tatuaggio alla luce solare diretta. I tatuaggi appena fatti ed in fase di guarigione, specialmente quelli colorati, possono sbiadire al sole. Quando sarà completamente guarito, prima di prendere il sole assicuratevi che sarà coperto da un crema solare ad alta protezione.

6. Sii paziente con i tempi di guarigione

I tempi di guarigione di un tatuaggio dipendono dalla persona e dalla grandezza del disegno. La guarigione può essere di una settimana per i tatuaggi composti da linee semplici e di piccole dimensioni. Invece possono passare diversi mesi per i tatuaggi più complessi e di grandi dimensioni. Dovrete infatti essere pazienti e seguire i consigli del tatuatore durante tutto il periodo di guarigione ed evitate i prodotti abrasivi.

7. Non vi grattate

Quando il tatuaggio guarisce, può capitare che ci siano delle  “crepe” o che inizi a screpolarsi leggermente. Evitate di grattarlo, in quanto rischierete di rimuovere l’inchiostro nella zona o generare delle macchie. Se vi prude, non grattatevi ma schiaffeggiate l’area.

8. Tornate dal tatuatore per eventuali ritocchi

Se il vostro tatuaggio inizia a perdere inchiostro, recatevi dal vostro tatuatore e fatevelo ritoccare gratuitamente. I tatuaggi ed i servizi scadenti portano ad una cattiva reputazione, è quindi loro interesse assicurarsi che voi siate soddisfatti del prodotto finale. Se avete bisogno di un ritocco, dopo circa sei settimane potete tornare dal vostro tatuatore.