Il gioco preferito per bambini, per farli muovere e irrobustire la muscolatura delle gambe, cosce e ginocchia. Saltare la corda era il gioco dei “nostri nonni” quand’erano bambini. Diventato poi un allenamento ottimale per boxer e atleti di velocità.

Esistono dei metodi per riuscire a saltare la corda in modo corretto. I bambini che sono sportivi, spigliati e snelli, sono avvantaggiati nell’imparare, anche da “autodidatta” questo gioco. Tuttavia, almeno da principio, è bene iniziare a correggerli nella postura, perché ci saranno comunque molti urti alla schiena.

Saltare la corda in modo errato, sviluppa diversi traumi, come:

  • Dolore nella parte lombare della schiena
  • Micro traumi alle ginocchia
  • Storture al collo del piede
  • Danni alle spalle
  • Infiammazione tendini del collo
  • Schiacciamento vertebre
  • Dolore nei polsi

Un bambino che inizia a saltare la corda deve essere corretto in modo da appassionarsi al gioco e di allenarsi senza sviluppando alcun danno.

Consigli per la postura durante il salto

I consigli da seguire per quanto riguarda il come saltare la corda sono pochi e semplici. Il salto si deve iniziare a piedi uniti.

Il bambino deve essere molto morbido, non rigido. I piedi uniti, ma le ginocchia flesse. La corda deve girare con un movimento delle spalle e non dei polsi. I polsi devono essere rigidi e solo quando la corda scende nella parte in avanti del volto, si effettua un piccolo scatto in avanti con il polso. Questo limita i danni in questa parte del corpo.

I piedi uniti aiutano a dare una spinta maggiore, quindi è bene che si vada a regolare i salti, altrimenti la spinta è eccessiva. In seguito si deve essere anche più veloci nella spinta della corda nella rotazione.

Iniziare piano, un pochino ogni giorno, permette di avere un maggiore controllo nella postura e poi cambiare il tipo di salto

Saltare la corda incrociata

Tra i salti con la corda “acrobatici”, che è molto divertente e che aiuta i bambini ad applicarsi in questo tipo di gioco, troviamo il salto con la corda incrociata.

Come si fa? Durante la discesa della corda in avanti, si devono muovere le braccia e i polsi creando un’onda a incrocio. Questo movimento riesce a creare l’incrocio della corda e a saltarci dentro. Per non sbagliare si deve avere sempre un unico “ritmo” di salto.

Occorre che prima si diventi bravi nel saltare sia a piedi uniti che leggermente divaricate, per avere un equilibrio perfetto.

Saltare la corda come Rocky

La sequenza del mitico film di Rocky, di Silvester Stallone, c’è l’energico allenamento saltando la corda, che appassiona tutti.

Come si inizia. In primo luogo si fanno i saltelli a piedi uniti, per prendere il tempo. Poi si inizia con i salti ad incrocio, quelli laterali e quelli a saltelli. Occorre un pochino di allenamento perché le prime volte ci si può confondere, ma poi sarete delle schegge nel ripeterla anche al ritmo della stessa musica di Rocky.