Durante la naturale fase d’invecchiamento, i primi segni che si possono notare, specie sul viso, sono le rughe, diretta conseguenza di una serie di fattori: il primo è, senza dubbio, la perdita di elasticità, dovuta a una minor produzione di collagene ed elastina da parte del sistema connettivo.

Il secondo è, invece, determinato da una minor capacità del”epidermide e del derma (la parte più profonda) di trattenere le molecole d’acqua, determinando secchezza. Sia intorno alle labbra che agli occhi, poi, possono insorgere classici segni d’espressione proprio per la perdita di elasticità di cui accennato.

Per ovviare a tutti questi inestetismi, l’uso costante di un contorno occhi antirughe può rappresentare un valido rimedio.

Le creme antirughe come rimedio agli inestetismi

Una crema antirughe che sia specifica per il contorno occhi dovrà avere caratteristiche di delicatezza tali da renderla adatta a questa zona così sensibile. Meglio, quindi, che sia il più possibile a base di ingredienti naturali e priva di sostanze alcooliche o aggressive quali i parabeni.

In tal senso, sono molto usate quelle a base di acqua di rose, con estratti puri di questi fiori. Qualsiasi tipologia di rosa ha, innanzitutto, una funzione idratante e rende, quindi, l’epidermide naturalmente più morbida e rimpolpata.

Inoltre, essa ha una duplice funzione sulle pelli secche perché ne lenisce gli stati infiammatori (arrossamenti, eczemi o persino psoriasi) e su quelle grasse, in quanto interviene sulle manifestazioni acneiche in cui vi è un eccesso di sebo.

La rosa damascena, in particolare, ha proprietà antiossidanti notevoli in quanto contiene flavonoidi, ovvero composti zuccherini delle piante altamente idrosolubili. Essi agiscono, infatti, sui cosiddetti radicali liberi, che sono tra i responsabili dell’invecchiamento e della conseguente formazione di rughe.

Una crema antirughe per il contorno occhi che ne contenga, creerà una sorta di protezione contro l’eccesso di raggi UV e l’inquinamento atmosferico, che sono tra le principali cause della produzione dei radicali liberi.

 

I benefici dei sieri a base di acqua di rose

Oltre a proteggere e a lenire, però, un buon siero deve anche stimolare la formazione di nuove cellule, nonché la microcircolazione nei piccoli capillari sanguigni: ecco, allora, intervenire ingredienti come la caffeina e l’escina che rivitalizzano la pelle eliminando le borse e le occhiaie.

La caffeina, ben nota per le sue proprietà stimolanti, lavora in sinergia con l’escina, che è un altro elemento di origine vegetale: in campo cosmetico è particolarmente efficace proprio a livello circolatorio, ma anche come antiossidante e antinfiammatorio.

Drenante e disintossicante, non solo stimola la pelle fin negli strati più profondi a produrre nuova epidermide, ma depura dalle tossine e dagli elementi di scart, contribuendo a ridonare nuova luce al contorno occhi.

Ovviamente, l’uso corretto e quotidiano di un buon contorno occhi, dovrebbe essere coadiuvato da uno stile di vita che contribuisca a mantenere una pelle sana e nutrita. In realtà, sarebbe auspicabile evitare di esporsi in maniera indiscriminata ai raggi UV del sole o delle lampade abbronzanti già in giovane età, per prevenire il più possibile il formarsi di rughe in un momento successivo.

Poi, ovviamente, è indispensabile continuare ad alimentarsi in maniera corretta, idratandosi e nutrendosi con una dieta ricca di verdura, frutta, fibre e bilanciando il consumo di vitamine, proteine e carboidrati. Anche fare del sano sport contribuisce a mantenere la pelle elastica più a lungo: non va mai dimenticato, infatti, che si tratta dell’organo umano più esteso in assoluto e che va trattato con la stessa cura in ogni sua parte.