Come diventare un giocatore di ping pong professionista

Amate il ping-pong e state pensando di intraprendere una vera e propria carriera da giocatori da ping-pong professionisti? Ci sono alcune cose che può essere utile sapere se volete migliorare le vostre competenze in questo sport. Essere bravi, del resto, oltre a rappresentare una buona gratificazione personale, può diventare anche una davvero ottima opportunità di guadagno, basti sapere che un italiano professionista può guadagnare un importo compreso tra i 5 mila e i 20 mila euro all’anno, qualcosa in meno però rispetto ai colleghi cinesi o a quelli europei.

I benefici del tennis tavolo

Non se ne parla abbastanza, ma il tennis da tavolo è davvero un ottimo sport per tutti coloro che vogliono dedicarsi ad una attività capace di ottimizzare le proprie capacità di memoria e di concentrazione, muovendosi e facendo comunque moto. E’ uno sport davvero completo, dunque, che agisce sia sul piano fisico che su quello mentale, fattori che fanno sì che tale sport sia assolutamente da consigliare in particolare ai più giovani, ma sia adatto anche a coloro che – meno giovani – vogliono comunque mantenersi attivi e vogliono combattere l’invecchiamento naturale dell’organismo a cui tutti siamo quotidianamente sottoposti. A molti può sembrare una esagerazione, ma tale non è, basti considerare il fatto che in una partita tra professionisti la palla raggiunge una velocità anche pari a 100 km orari, con la forza e la prontezza di riflessi che una velocità di questo tipo comporta a chi questa palla deve saper riceverla e rilanciarla con precisione e attenzione.

Entrando più nel dettaglio, dunque, lo sport è di tipo aerobico, dal momento che comporta un’attività fisica che comporta una attività muscolare vera e propria; stimola il naturale metabolismo; migliora i tempi di reazione; diminuisce i livelli di stress; stimola la vista e l’allargamento del campo visivo.

Se giocate a ping pong probabilmente queste cose le sapete già, ma un ripasso di questo tipo è senza dubbio utile se siete indecisi sulla possibilità di perfezionare la vostra esperienza e diventare veri e propri professionisti.

I professionisti del ping pong

Se volete diventare professionisti del ping pong, probabilmente avete seguito almeno una volta, o avete rivisto almeno una volta online delle partite della Coppa del mondo di Tennis, una gara internazionale che vede scontrarsi i più grandi campioni di tennis da tavolo del mondo.

La bravura dei giocatori è davvero senza limiti, è quindi fondamentale essere consapevoli delle proprie mancanze per lavorare su di esse e diventare davvero dei campioni.  Due sono i fronti su cui lavorare: la resistenza e la tecnica, tutte migliorabili solo con un allenamento continuo e costante!

In Italia il punto di riferimento per tutti coloro che vogliono diventare professionisti, è senza dubbio la Federazione Italiana Tennis da Tavolo, il consiglio è quindi quello di rivolgersi alla filiale locale della Federazione, per conoscere tutte le informazioni del caso, ma anche per avere la possibilità di essere informati sugli eventi, sulla sfide e sui convegni che si terranno nella vostra zona. Evidenziamo, per altro, che potete pensare di diventare professionisti anche nelle categorie over 35 e over 40. Non mancano, inoltre, tutta una serie di associazioni dilettantistiche che consentono di allenarsi ed addentrarsi in questo mondo, avendo anche la possibilità di spiccare in certi contesti e presentarsi anche davanti agli occhi di osservatori. Queste associazioni, così come quelle professionistiche, vi daranno la possibilità di partecipare ad una serie di tornei, che possono essere ad eliminazione diretta o di tipo round-robin.  Il primo tipo di torneo prevede che lo sconfitto di un torneo esca subito dai giochi, il secondo invece che ogni singolo giocatore sfidi tutti gli altri e l’eliminazione venga poi gestita valutando i punteggi inferiori raggiunti.

Non vi resta dunque che allenarvi  e chissà magari torneo regionale dopo torneo regionale, potremmo trovarvi direttamente in prima linea alle prossime olimpiadi.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi