Fiumicino, grazie anche alla visione lungimirante di Esterino Montino, il suo sindaco, si dimostra una città sempre dinamica e attenta ai suoi cittadini. 

Una buona notizia nell’ambito del processo di miglioramento dell’amministrazione si ha dall’approvazione, entro il termine dell’anno, del Documento Unico di Programmazione e del Bilancio di Previsione 2018-2020 della città di Fiumicino. 

Come ha sostenuto Esterino Montino, primo cittadino di Fiumicino, questa città è una delle prime in Italia a completare tutto il percorso per l’approvazione del bilancio di previsione entro dicembre, prima dell’anno successivo. 

Esterino Montino, ex senatore e politico dell’Ulivo, risulta molto orgoglioso dei risultati che l’amministrazione di Fiumicino ha portato a termine per concludere il bilancio nell’anno corrente. Il sindaco ha parlato, in proposito, di ‘grande sforzo’ che è stato compiuto dai dirigenti e dagli uffici nell’ottica di una migliore e più celere amministrazione delle finanze della città. 

In conseguenza all’aver rispettato le dinamiche temporali per l’approvazione del bilancio, dice Esterino Montino, l’amministrazione non subirà alcun tipo di discontinuità perché ha ‘obbiettivi’ e ha a disposizione anche ‘gli strumenti per centrarli’. 

La manovra finanziaria prevede 107 milioni di euro di spesa corrente per la città di Fiumicino: 40 milioni di euro, invece, è la cifra che viene dedicata agli investimenti per la cultura della città, per il miglioramento delle infrastrutture, per la promozione turistica di Fiumicino, per la manutenzione e per i servizi alla cittadinanza. 

Inoltre Esterino Montino ha sostenuto che nei 40 milioni ci sono risorse anche per la tutela del patrimonio ambientale e per la cura delle politiche sul territorio. 

Rimangono inalterate, per la gioia dei cittadini, IMU, TASI, TARI: da ormai tre anni, ha sostenuto il sindaco, queste tasse non aumentano e la raccolta differenziata è ai livelli massimi, del 75%. 

Montino ha sottolineato l’interesse che il Comune di Fiumicino ha in relazione all’attenzione alle fasce più deboli della popolazione. Infatti sono state introdotte nell’anno passato, e verranno proseguite anche negli anni a venire, politiche a tutela delle famiglie, dei giovani e per l’inclusione sempre maggiore di disabili e di anziani.  

A tal proposito vi segnaliamo la lettera che il sindaco Esterino Montino ha inviato al Ministro Calenda sulla crisi Alitalia, in cui si chiede chiarezza per i tanti lavoratori dell’azienda leader del settore aeromobile in Italia, che vanta un numero considerevole di lavoratori del territorio di Fiumicino.

Inoltre Esterino Montino ha richiamato l’attenzione agli interventi effettuati per la ristrutturazione delle scuole, l’acquisto di arredi, di nuove attrezzature. Fiumicino però non si ferma e pensa in grande: il prossimo progetto dell’amministrazione Montino è quello dell’Auditorium del Mare, un progetto che prevede di trasformare in foro culturale l’ex centrale dell’Enel.