Quando la primavera è alle porte si cominciano ad organizzare gli spazi esterni che si hanno a disposizione  per invitare amici e parenti a passare lunghe giornate all’insegna dell’aria aperta e del relax. Una delle idee più gettonate per arredare il proprio giardino o terrazza è quella del gazebo. In diversi modelli, colori e materiali queste strutture da esterni hanno accompagnato le stagioni più calde assicurando un posto all’ombra per potersi rilassare e godere di buona compagnia tra amici e famiglia.

Cos’è il gazebo

Il gazebo è una struttura architettonica per metà coperta dall’alto ,ma aperta nel resto della composizione. Può essere realizzata con diversi tipi di materiali e di tecniche come il ferro, in muratura o (quello più classico e conosciuto) in legno.

Le origini del gazebo provengono dalle colline e da grandi distese di prati. Queste strutture erano poste in punti strategici per dare una perfetta panoramica del luogo, così da poter osservare ciò che si aveva intorno a 360 gradi. La composizione del tetto è sostenuta su pilastri e prende una forma a cupola o tetto “spiovente”. La sua funzione è quella di impedire l’infiltrazione dei raggi solari . Le parti assunte dal gazebo nel corso della storia sono state svariate: come palcoscenico, luogo per riposarsi durante una passeggiata, modello a solo scopo decorativo, punto di osservazione per segnalare nemici.

Permessi per costruire il gazebo

Le strutture per ambiente esterno sono diverse e non averne ad abbellire e arredare il proprio giardino è molto raro ormai. Data la frequenza con cui molti richiedono gli arredi da giardino la legge ha messo in chiaro fin dove ci si può spingere e quando effettivamente si necessità di permesso.

Richiedere al comune l’autorizzazione per costruire non è necessario quando si tratta di “edilizia libera”. Con questo si intende che non serve nessun permesso  nel caso in cui ciò che si deve installare è per un periodo specifico e ridotto , quindi non permanente e di conseguenza non servirà per essere abitato tutto l’anno. Per il gazebo e il pergolato quindi conta questo regolamento in vigore.

Migliori modelli e prezzi

Negli ultimi anni è andata crescendo sempre di più l’idea della zona comfort esterna uguale a quella che si ha dentro casa coincidente con il living room. I modelli che più rispecchiano e rispondono a questa necessità sono quelli in legno o in metallo: facili da abbinare a sedie e tavoli per esterni per ricreare un comodo salotto all’aria aperta. Il costo varia dal gazebo più semplice 160 euro fino ai 660 e si possono acquistare nei negozi di arredamento da giardino, nei grandi centri commerciali oppure presso rivenditori o piccole imprese online.