Andare a vivere in America è il sogno di tantissimi ma, per riuscire ad avere una vita permanente e soddisfacente nel bellissimo continente, serve prima di tutto qualcosa che dia stabilità: questa è garantita da un lavoro. Il modo migliore per lavorare in America è infatti farsi assumere o ottenere un’occasione quando si è ancora dentro i confini della patria natale. Annualmente migliaia di stranieri entrano dentro i confini americani definendosi dei normali turisti, iniziando a lavorare con contratti provvisori, come camerieri e lavapiatti nella metropoli. Altri lavorano illegalmente, garantendosi nel giro di poche settimane una multa salata e il divieto di rientrare negli USA per parecchi anni. La strategia più sicura da adottare è quella di iniziare con lavori a breve termine, tirocini o stage, al fine di ottenere un permesso più sicuro. Trasferirsi in America ha notevoli vantaggi, uno fra tutti il costo della vita, più basse rispetto all’Italia. Gli stipendi sono un po’ sopra la media italiana e, in rapporto a quanto si guadagna, si hanno a disposizione risorse non indifferenti.

Quando serve il visto?

Per la nostra nazione, l’America ha previsto la Visa Waiver Program, che consente di muoversi verso gli States senza un vero visto per un periodo di circa 90 giorni e solo ed esclusivamente con finalità turistiche. Per poter far rientro in Italia, necessiterà un biglietto di ritorno, con un passaporto o a lettura ottica, con foto digitale o elettronico e il modulo ESTA compilato. La procedura si svolge unicamente online ed è da compilare fino a tre giorni prima della partenza, ricordando che il costo di attivazione è di 14 dollari e la validità è di due anni dalla data di emissione. Il visto invece entra in gioco quando il periodo da trascorrere negli USA è di un periodo più lungo di tre mesi e la finalità non è esclusivamente turistica. Esistono visti per non immigrati, visti per immigrati e addirittura visti per gli artisti.

La lotteria americana

Annualmente il governo degli Stati Uniti offre ben 50.000 Green Cards per i cittadini di tantissimi paesi del mondo. La carta verde consente a chi la possiede di trasferirsi in America come residente stabile e lavorare per un tempo indeterminate e senza nessun tipo di visto. Dopo cinque anni si apre la possibilità di richiedere la cittadinanza previo test linguistico e legato al sistema di governo americano. Chi possiamo definire fortunato possono ricevere la carta direttamente dal proprio datore di lavoro, mentre coloro che non hanno una referenza possono affidarsi alla lotteria. Per partecipare bisogna necessariamente essere cittadini diretti o di parentela di un Paese previsto dal programma e possedere un diploma di scuola superiore. Basta poi collegarsi Al sito del Diversity Visa Program che rilascerà un codice da custodire per capire se si è stati selezionati o meno. Se l’esito risulta positivo, allora si possono iniziare le pratiche ufficiali per ottenere la Green Card. Lo studio legale Carlo Castaldi permette una consulenza con un avvocato per il visto USA, affinché tutti i dubbi possano essere colmati preventivamente di un trasferimento definitivo in America.