Una malattia comune che nasce nei bambini e che spesso troviamo anche nei grandi, è la famosa “lingua a carta geografica”. Il nome scientifico è glossite migrante.

La caratteristica è quella di regalare un aspetto della lingua con macchie che sono tendenti al bianco. Le forme strane sono irregolari e si alternano a “lembi” di forma rosa o rosso intenso.

Alle volte si hanno dei dolori diffusi proprio sulla superficie della lingua. Essa diventa dolente. Durante la masticazione potrebbe anche diventare inattiva.

I soggetti che soffrono di questa malattia hanno anche problemi nel parlare, nel respirare e nel masticare.

Cause della “glossite migrante”

Le cause principali dello sviluppo della “lingua a carta geografica” sono date da un’infiammazione cronica che può essere ereditaria.

Non è infettiva e nemmeno contagiosa. Le cause non sono specifiche, nel senso che non si sa quale sia specificatamente lo sviluppo di questa malattia. Tuttavia chiunque la contragga da bambino potrebbe comunque continuare ad averla anche da adulti.

In base ad alcuni studi si nota che è un danno che avviene per problemi d’alimentazione, lo stile di vita ed eccessiva iperattività. Si pensa che essa dipenda anche da:

  • Stress
  • Perdita di vitamine e Sali minerali
  • Alimentazione a base di spezie o cibi piccanti
  • Malattie gastrointestinali

La glossite migrante si può curare, il problema è che ricompare. Una volta contratta ci si deve imparare a convivere.

Comune nei bambini

I bambini sono i soggetti che sono maggiormente attaccati da questa malattia. Oggi c’è un aumento di questa patologia nei bambini dai 4 ai 10 anni a causa di cibi che sono pieni di conservanti, coloranti e spezie.

Non solo, anche la cattiva cura dell’igiene orale porta ad avere delle serie conseguenze. La cosa migliore da fare è quella di cercare di controllare sempre la problematica data da germi e batteri. Oltre anche a farli giocare, in modo da scaricare lo stress, controllando quello che mangiano.

Alle volte è possibile confondere la patologia della lingua a carta geografica con una semplice infezione batterica da spore di funghi.

Lingua a carta geografica, come si cura

Una volta che si è contratta questa malattia, occorrono delle cure che sono a base di antibiotici. La terapia deve essere effettuata solo sotto controllo medico.

Altri rimedi utili, magari perché si inizia ad avvertire un bruciore sulla lingua sono quelli di fare dei risciacqui con bicarbonato e limone. Assumere degli integratori alimentari oppure anche usare e assumere l’aloe.

Ovviamente, alla cura, si deve unire poi una buona alimentazione da seguire.