La marijuana light, o cannabis light, è diventata piuttosto popolare negli ultimi tempi, tanto da essersi diffusa in maniera esponenziale non solo tra chi era già consumatore occasionale, ma anche tra coloro che non avevano mai fatto uso di questo prodotto. Il grande successo della marijuana light è dovuto principalmente alla sue caratteristiche, appunto, di leggerezza, che consentono di farne uso senza il timore di possibili effetti non desiderati.

In sostanza, la marijuana light proviene esclusivamente da colture controllate e selezionate di Canapa Light Sativa, una particolare qualità di cannabis la cui caratteristica principale consiste in una concentrazione molto bassa, praticamente quasi nulla, di tetraidrocannabinolo (THC). Al contrario, la cannabis light è invece molto ricca di cannabidiolo (CBD), la sostanza usufruibile ai fini terapeutici.

Si tratta quindi di un prodotto sicuro, che non può essere considerato una sostanza stupefacente mentre, al contrario, offre una serie di benefici effetti. L’enorme diffusione della marijuana light si deve anche ai numerosi stores online, come Justbob, che ne promuovono il consumo e ne rendono molto più semplice e veloce l’acquisto.

Marijuana light e cannabis terapeutica

In realtà, per quanto offra un certo beneficio, la marijuana light non deve essere confusa con la cannabis terapeutica (FM-2) che viene somministrata solo ed esclusivamente sotto controllo medico.

Tuttavia, gli effetti positivi comportati dalla marijuana light sono comunque importanti e numerosi:

  • favorisce il relax sia a livello fisico che psichico;
  • riduce la sensazione di ansia e può evitare gli attacchi di panico;
  • induce il riposo notturno in maniera naturale;
  • svolge un effetto antinfiammatorio a livello muscolare e scheletrico;
  • può contribuire a ridurre i fenomeni di acne;
  • riduce il senso di nausea;
  • è un eccellente antiossidante ed energetico naturale;
  • sembra avere un discreto effetto antitumorale oltre a contrastare gli effetti collaterali della chemioterapia.

Per godere al massimo dei vantaggi della marijuana light, si raccomanda di utilizzare un prodotto di qualità, con chiare indicazioni riguardo alla provenienza e relative certificazioni obbligatorie. Marijuana light o sigarette tradizionali?

Considerando che la cannabis light certificata non comporta rischi o effetti collaterali, si può giustamente pensare che sia da preferirsi anche a sigarette e tabacco.

A qualcuno però potrebbe sorgere il dubbio che, acquistando questo prodotto in negozio, potrebbero sorgere problemi nel corso di un eventuale controllo, in quanto, a prima vista, può essere scambiata per marijuana classica.

In realtà non esiste assolutamente nessun rischio, poiché la marijuana light viene venduta già lavorata e confezionata, inoltre, per evitare eventuali problemi, è sufficiente avere con sé lo scontrino di acquisto e mostrare la confezione integra e sigillata.