Mutui agevolati per giovani coppie sotto i 30 anni

La casa rappresenta da sempre un simbolo importante di crescita e di indipendenza. Studi sociologici effettuati nella nostra nazione mettono in evidenza come i giovani tendano oggi a lasciare il nido genitoriale sempre più spesso. In questa sede non ci occuperemo delle varie motivazioni o giustificazioni alla base di questo fenomeno, ma cercheremo di dare qualche consiglio a tutti coloro che sono alla ricerca di un mutuo e hanno meno di 30 anni.

Fondo per mutui agli under 30

La prima cosa da sapere è quali siano le condizioni necessarie per accedere a questa categoria agevolata di mutui che, come accennato, è solitamente riservata ai soggetti con meno di 30 o 35 anni di età. La prima cosa da considerare è che, in presenza delle giuste garanzie, questa offerta è usufruibile anche da soggetti con contratto a termine, che solitamente sono esclusi da qualsiasi tipo di prestito nel lungo periodo.

Si aggiunge poi la possibilità, per questi soggetti, d accedere ad un Fondo di accesso al Credito che va a sostenere i nuclei giovani, anche mono-genitoriali, che abbiano un figlio minorenne a carico e che copre parte delle spese legate alla gestione del mutuo stesso. Per accedere a questo fondo il soggetto non può avere più di 35 anni, non deve essere intestatario di nessun immobile ad uso abitativo,, deve avere Isee inferiore ai 35.000 euro e deve essere interessato ad un mutuo massimo di 200.000 euro. Alcuni vincoli interessano anche l’immobile che si andrà ad acquistare e che in particolare non dovrà rientrare tra le case di lusso e dovrà avere una estensione inferiore ai 90 metri quadri. Tra i vantaggi offerti da questo fondo, citiamo la possibilità di saltare le rate per massimo 12 mesi non consecutivi senza incorrere in nessuna penale.

Tassi agevolati per mutui agli under 30

Se non avete i requisiti per accedere al fondo, potete comunque avere la possibilità di godere di condizioni di interesse agevolate. Lo spread legato ai mutui rilasciati agli under 30 è infatti inferiore di quello legati ai mutui tradizionali anche dello 0.50%; alcuni prodotti annullano poi le spese di gestione proprio per permettere ai più giovani di risparmiare.

I mutui per giovani, dunque, sono soluzioni e prodotti che le varie banche personalizzano in base ai propri interessi e ai loro obiettivi di marketing e di immagine, oltre che economici, anche in questo cado dunque una oculata ricerca è fondamentale per identificare la soluzione migliore.

Alcune soluzioni per mutui under 30

Ferma restando la necessità di toccare con mano diverse proposte, vi consigliamo di valutare con particolare attenzione le soluzioni di Banca Intesa Sanpaolo e di UniCredit.

La prima banca propone un mutuo per chi ha meno 35% e ha bisogno di chiedere un prestito che copra l’intero valore dell’immobile. Al cliente è data facoltà di scegliere se sottoscrivere un mutuo a tasso fisso o variabile, e con una durata che può oscillare tra i 10 e i 30 anni. Simile sia in termini di prodotto che di convenienza è l’offerta di UniCredit.

Qualora non siate in possesso dei requisiti necessari, ricordate che una ottima soluzione è rappresentata dai garanti. Sono solitamente i genitori infatti ad impegnarsi nel rimborso di eventuali rate non pagate; eventuali immobili o vostri possedimenti possono anch’essi essere versati a garanzia,  ma fondamentale in molti casi risulta essere la possibilità di accendere una ipoteca sulla casa stessa che si sta per acquistare. Le opzioni, insomma, sono davvero molte ed eterogenee, e qualsiasi valutazione e decisione non può prescindere da una consulenza mirata che può essere richiesta in filiale o online.

Essere giovani dunque non è più una scusa, non resta altro da fare se non mettersi alla ricerca della propria casa e del proprio mutuo!

 

 

 

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi