Il computer si avvia molto lentamente non perché è vecchio, ma semplicemente perché è “stanco”. Come tutti i dispositivi elettronici, quando carichiamo la memoria del processore, inizia a funzionare male. Le persone che sono inesperte di internet, del complesso mondo di processori e programmi, non sanno come comportarsi in queste situazioni. Si pensa che sia normale che, dopo qualche anno, il PC si possa rallentare. Tuttavia, quando poi lo si porta da un tecnico, ecco che tutto torna normale.

Quali sono i motivi per cui stiamo avendo dei problemi con windows 10? Il computer è lento sia nell’avviarsi, nello spegnersi e nel navigare su internet. Si blocca mentre scriviamo una mail. Rimane in fase di caricamento se apriamo una foto. Non collega chiavette USB esterne.

Tutti fastidi che sono riconducibili solo ad una carenza di manutenzione. Infatti, per velocizzare windows 10 basta semplicemente alleggerire il peso che gli abbiamo caricato. Details

Rivolgendosi all’ufficio di collocamento, spesso ci fanno questa domanda: Lei è qui per cercare lavoro perché è inoccupato o disoccupato. Una frase che a noi tutti spesso strappa un sorriso. Molte volte, chi sta dall’altra parte, dietro la scrivania, dà per scontato che dovremmo conoscere i gerghi tecnici e quindi sapere la risposta.

Alzi la mano chi sa esattamente quale sia la differenza tra inoccupato e disoccupato. Attenti che se non avete alzato la mano vi chiediamo la giusta risposta! Purtroppo sembrano la stessa cosa, anche perché i significati sono similari, ma per la legge si ha a che fare con una differenza enorme.

In linea generale si pensa, erroneamente, che alla fine essi indicano delle persone prive di lavoro. In parte è vero, ma esiste una certa conseguenza a livello giuridico che viene poi usata per quanto riguarda la ricerca o assegnazione del lavoro. Details

In fatto di regali di Natale, cercare un’idea originale che possa andare bene a tutti può risultare piuttosto arduo. Le cose si complicano quando i doni sono tanti e le idee scarseggiano, e il tempo, soprattutto a ridosso delle festività, sembra scorrere più veloce del previsto. Oggi, però, si può giocare d’anticipo con i cesti natalizi, l’idea che permette di acquistare un dono di sicuro effetto e che anno dopo anno riesce a compiacere anche i destinatari più esigenti. Details

Il sentimento dell’amore è qualcosa di inspiegabile che accomuni uomini e animali. Anche gli animali, hanno un amore istintivo, una prova è quella che ci viene dimostrata dai nostri cani e gatti.

Riuscire ad esprimerla a parole diventa difficile. Dire “Ti amo” non è mai facile, ma non perché si ha paura, ma perché due termini non sempre riescono a far capire quale sia l’entità e la forza di quello che si prova. Una ricerca su internet, eseguita ogni anno, è quella che riguarda: frasi per dire ti amo, le più famose e le più ricercate.

Diciamo che non è che ogni uno di noi non sempre si rispecchia in frasi già fatte, ma comunque ne esistono molte che sono:

  • Ironiche, ma profonde
  • Sentimentali
  • Estreme
  • Romantiche

Ecco perché si deve cercare il giusto “Ti amo”. Details

Le ore lavorative, che sono poi retribuite in base a determinate specializzazioni, sono sottoposte ad una tassazione straordinaria.

Rassicuriamo i titolari delle aziende. Non parliamo di un’eventuale tassa che si deve applicare in aggiunta a quelle che già si pagano. Parliamo di quelle ore di straordinario che sono “soggette” ad una diversa aliquota di retribuzione e anche di tassazione.

Cos’è esattamente la tassazione straordinaria? Purtroppo esiste anche qui una piccola incomprensione che riguarda proprio un’errata informazione. La legge dichiara che la tassazione straordinaria fa riferimento solo ed esclusivamente alle ore di straordinario. Mentre, alcuni commercialisti utilizzano questo termine ad indicare un aumento delle tasse in riferimento a qualche onere aggiuntivo. Noi ci concentriamo solo sulla classificazione legale perché è anche quella che interessa maggiormente sia i lavoratori che i titolari di aziende. Details

Nel mondo del fitness e anche per il recupero delle funzionalità in seguito a traumi, sono state inventate moltissime attrezzature.

Tra le migliori troviamo proprio la Pectoral machine. Il nome è molto intuitivo, vale a dire macchine per i pettorali. La muscolatura del petto è un fascio di nervi e di fibre intrecciate che sono difficili da allenare. Nonostante sia difficile allenarli, essi sono anche i muscoli che muoviamo quotidianamente.

Quando prendiamo qualcosa, allunghiamo le fibre delle spalle. Se portiamo una busta della spesa andiamo a caricare le spalle e a irrobustire i pettorali. Ogni uno di noi deve avere un’attenzione particolare per un allenamento quotidiano, ma bastano anche una serie di esercizi, almeno 3 volte a settimana, con una Pectoral machine.

Ci sono dei consigli da seguire e una serie di esercizi che sono mirati a migliorare i movimenti di questa parte del corpo oltre anche ad aumentare la massa muscolare. Details

Una delle principali azioni attraverso cui è possibile prendersi cura della pelle del corpo è la detersione. Affinché sia efficace e benefica, però, non basta semplicemente effettuarla quotidianamente. Al contrario, è importante scegliere con cura il detergente che sappia unire potere igienizzante e massima idratazione, come nel caso dell’olio doccia. Individuare il giusto prodotto richiede una conoscenza ravvicinata degli elementi che lo compongono e che devono garantirne la migliore sinergia. Details

Il coprivolante è uno di quegli accessori che si dovrebbero comprare e usare immediatamente per proteggere il volante.

Il volante dell’auto è uno di quei componenti che si danneggiano e usurano molto velocemente. Essendo esposto ad un calore eccessivo, poiché la luce del Sole amplifica i danni dei raggi solari, e avendo a che fare con il grasso della mano, la superficie si “logora” rapidamente. Dopo poco tempo, le vetture che non hanno un coprivolante, mostrano immediatamente dei segni inequivocabili.

Se il volante è in pelle, esso si scambia, perde il colore e si spacca. Se invece è in “spugna gommosa”, si iniziano a sgretolare piccole parti fino a sbriciolarsi. Negli anni è possibile anche che il ferro del volante inizi a mostrarsi proprio a causa di un uso frequente e di una mancanza di rivestimento. Details