Uno dei lavori più interessanti, dove i guadagni sono cospicui, è quello dell’agente immobiliare. Cosa fa questo professionista? Cosa occorre per essere un agente immobiliare? Ma soprattutto, quanto guadagna?

Il lavoro si deve suddivide in due tipologie di rapporto lavorativo. Ci sono i liberi professionisti che lavorano con una propria agenzia. Ci sono poi i professionisti che lavorano come dipendenti per alcune agenzie, Questi ultimi devono comunque essere in possesso con partita iva.

Il lavoro da “dipendente” avviene con un metodo di retribuzione a un fisso mensile e una provvigione a vendita.Il fisso mensile varia da 1.000 a 1.200 euro. La provvigione di vendita o di affitto è dal 6% al 12% del valore economico dell’immobile. Ogni volta che si vende o affitta una casa, il venditore, ha diritto ad una percentuale di guadagno. Proprio per questo c’è sempre una “commissione” da pagare quando ci si affida ad un’agenzia immobiliare.

Agente immobiliare cosa fa

Le mansioni di un agente immobiliare, sono varie e diverse, come:

  • Fare una perizia economica su un immobile
  • Trovare dei clienti
  • Cercare degli immobili interessanti
  • Occuparsi delle pratiche legali

Nel dettaglio meglio spiegare esattamente quale sia il lavoro dell’agente immobiliare. In questo modo si riesce a capire esattamente quali sono i guadagni e da cosa dipendono.

Un utente che ha una casa da vendere o da affittare, si rivolge ad un agente immobiliare. Quest’ultimo, senza chiedere un costo o una spesa, effettua:

  • Un sopralluogo dell’abitazione
  • Si informa del valore economico in base alle tabelle omi
  • Fa notare i problemi che ha l’immobile
  • Propone il prezzo di vendita o di acquisto
  • Fa firmare il contratto di “mandato di affidamento” al cliente

A questo punto ricerca i clienti. Sempre a livello gratuito, l’agente immobiliare, fa visitare l’immobile ai clienti che lo contattano. Solo quando vende o affitta la costruzione, solo allora, ha diritto ad una provvigione. I clienti devono pagare una commissione all’agenzia di una percentuale legata al valore economico dell’immobile.

Il patentino e il corso da fare

Dal 2016 è entrata in vigore l’obbligo di avere una tessera professionale europea. Essa è la licenza che viene rilasciata in base ad un corso di agente immobiliare. Per avere questa licenza, cioè il patentino, si seguono dei corsi presso degli istituti scelti dalla Camere di Commercio. Alla fine si va poi ad accedere ad un esame finale presso la camera di Commercio provinciale. Ricordiamo che il patentino è una certificazione internazionale. Prima del 2016, esso aveva validità sono territoriale, oggi esso ha una validità europea.

Libero professionista, ma non sempre

Tutti gli agenti immobiliari sono dichiarati dei liberi professionisti, anche se sono dipendenti. Il motivo è dato direttamente dal fatto che essi sono obbligati ad avere una partita iva. Tutti gli oneri e i contributi devono essere versati dal soggetto interessate. Un’agenzia che ha diversi dipendenti non ha il dovere di versare queste spese, perché essi assumono un libero professionista. Tuttavia sottolineiamo che un agente immobiliare, in un mese, può anche guadagnare oltre i 20.000 euro.