Quando si parla della cittadina umbra di Foligno, si pensa anche alla Giostra di Quintana, che non è altro che un torneo di cavalli che si svolge durante due più importanti manifestazioni storiche durante l’estate, a giugno e a settembre. Il secondo sabato (viene scelto anche il terzo) di giugno è il giorno in cui si sfidano i rioni, e la seconda (o terza sempre) domenica di settembre è destinata alle rivincite. Andiamo a scoprire di più su questo evento e come arrivare per partecipare come spettatore.

Un po’ di storia sulla Quintana

L’appellativo Quintana ha origine dal nome di una stradina interna all’accappamento tipico degli antichi Romani, dove venivano in genere strati i soldati lancieri che, durante l’allenamento, dovevano cercare di prendere con la lancia l’anello in mano ad un fantoccio. Lo svolgimento di questa giostra, almeno da ciò che testimoniano i documenti ritrovati, ebbe inizio nel 1158 per volere dell’imperatore Federico Barbarossa durante un suo soggiorno nel folignate.

Più tardi, nel 1613, i Priori della città di Foligno decisero di inserire questo tipo di giostra perché venissero svolti durante il periodo di carnevale, tanto che le regole della sfida continuano ad essere usate ancora oggi. Gli organizzatori della prima giostra documentata storicamente furono Emilio De Pasquale (pugliese di origine ma umbro d’adozione) insieme al primo presidente della giostra, Luca Barnocchi, e anche Ettore Tesorieri che ne scrisse le regole in un documento chiamato lo Stimolo Generoso di Virtute.

La sfida era tenuta da un cavaliere di ciascun rione; a Foligno ce n’erano, e ci sono ancora, ben 10 rioni, anche se uno scrittore di nome Jacobilli documentò la suddivisione di Foligno in 17 rioni tra il XIII e il XVIII secolo d.C.. Questi, in ordine alfabetico sono:

  • Ammanniti (lo stemma rappresenta due spade incrociate)
  • Badia (nello stemma viene raffigurato un fante su un cavallo)
  • Cassero (il simbolo dello stemma è una torre in mattoni)
  • Contrastanga (lo stemma è semplice e a strisce blu e oro)
  • Croce Bianca (su uno sfondo rosso è campita una croce bianca come vuole il nome del rione)
  • Giotti (su uno stemma bianco con dunette blu sono rappresentati una croce greca e un giglio Fiorentino)
  • La Mora (su uno stemma verde vi è rappresentato un albero)
  • Morlupo (su uno sfondo rosa campeggio un lupo nero)
  • Pugilli (il simbolo di questo rione è un’aquila che ben ricorda il simbolo della milizia romana)
  • Spada (come vuole il nome del rione, su uno sfondo nero è rappresentata una spada con l’elsa d’oro)

Le date della giostra della Quintana 2020

Come abbiamo già detto, per partecipare come spettatore alle sfide della giostra bisogna recarsi nella città di Foligno nei mesi indicati nel programma annuale: indicativamente viene scelto il secondo sabato di giugno, ma può anche essere che venga scelto il terzo, e questo vale anche nelle domeniche di settembre. Per quest’anno 2020 la giostra della Quintana Foligno si svolge il 13 giugno e il 13 settembre, mentre i cortei pre-evento nei giorni 12 giugno e 12 settembre .

Raggiungere Foligno

La città è raggiunta dalle linee Trenitalia e Italo Treno che portano fino alla stazione centrale della città. Ogni giorno partono 360 treni da e per Foligno, e non è difficile da raggiungere nemmeno in macchina: ci vogliono due ore sia se si prende l’autostrada A1, la E35, la E45 e la strada statale 3