Quando si deve affrontare un lungo viaggio la preoccupazione di molte persone non è solo la distanza, il tempo di arrivo e l’orario della partenza per non trovare traffico nelle ore di punta, ma anche la stanchezza può giocare brutti scherzi dato che l’auto da una sensazione di calma alla guida, in alcuni casi rilassa e da una sensazione di “cullare”.

Se non ci si distrae con un p’ di musica oppure portando qualche amico che ci faccia compagnia con il suono della voce è raro che si possa resistere, per questo le nuove auto posseggono un piccolo allarme che si chiama “rilevatore di stanchezza“.

Cos’è?

Dato che il colpo di sonno è molto pericoloso molte ditte automobilistiche hanno inserito un allarme situato tra gli allarmi del cruscotto che è in grado di evitare che il conducente si addormenti alla guida e possa creare  inutili incidenti sia a se stesso che alle altre persone che gli stanno intorno.

Nelle nuove macchine viene installato per essere programmato per il guidatore che dopo tot ore si attiva una piccola spia che inizia a suonare per attirare l’attenzione della persona che guida.

Come funziona?

I sensori di questo dispositivo sono presenti soprattutto nel manubrio di un’autovettura, è questo il maggiore punto in cui il guidatore usa la maggior parte del tempo, aiutano anche a controllare i movimenti della sterzata di una macchina e come si muove se il guidatore da segni di stanchezza.

Così riesce anche a calcolare la velocità dell’auto, stessa cosa sui pedali del freno, acceleratore e della frizione.

Inoltre è anche in grado di controllare l’andatura della macchina sia in velocità, di solito si attiva intorno al 60 km/h, sia a rivelare il battito delle palpebre di un guidatore grazie a un altro sistema di controllo munito di telecamera che si chiama “occhi elettronici“.

Quando si attiva?

Questo allarme non muove la macchina al posto del guidare, crea soltanto un suono acustico che dovrebbe svegliare e attirare l’attenzione del guidatore e da solo si deve correggere e stare attento alla strada, questo ha ridotto almeno le cause di incidenti e sinistri alla guida per chi ha acquistato recentemente una nuova automobile con cui è presente anche questa opzione che si può anche programmare a mano.

L’allarme è sia acustico che visivo dato che compare una spia sul cruscotto e finché il guidatore non si riesce a sistemare, e a controllare la velocità e l’andatura della propria automobile, continuerà a suonare.

Anche se è presente nelle nuove macchine tutti le persone possono avere un piccolo calo che può essere pericoloso soprattutto in una strada con molte persone che guidano