Tragedia dei migranti nel Canale di Sicilia

strage migranti3E’ una tragedia senza precedenti quella di questi ultimi giorni nel canale di Sicilia, una tragedia che coinvolge tutti noi perchè quello che è accaduto a pochi chilometri dalle nostre coste è qualcosa di terribile. Si parla di oltre 700 morti (forse 900) in un colpo solo e i pochi sopravvissuti aggrappati ai cadaveri per cercare di sopravvivere aspettando i soccorsi.

Ovviamente ora tutti si indignano e a parole ci sono grandi proclami sull’onda dei sentimenti per quanto accaduto ma sappiamo tutti molto bene che a queste parole seguiranno pochissimi fatti.

Purtroppo questa tragedia resterà una delle tante anche se per numero di morti è una delle peggiori. Ma cosa si potrebbe davvero fare? Quale potrebbe essere la soluzione migliore per evitare che queste persone disperate a tal punto da rischiare la morte nel Mediterraneo vengano in Europa alla ricerca di qualcosa che non troveranno mai? Oppure, ancora peggio, trovare la morte in mare?

Gli interventi dovrebbero essere mirati direttamente nei paesi coinvolti e non in mare come ha prontamente proposto qualche politico furbone. L’unica soluzione giusta per poter interrompere questo flusso migratorio è quella di intervenire in Libia fermando le navi prima della partenza, e intervenire nei paesi di origine di queste persone migliorandone le condizioni di vita.

Solo in questo modo si potrà sperare di salvarne la vita. Qui di seguito alcune immagini tratte dal web, perchè è giusto guardare queste atrocità per renderci conto di quanto sia fortunati. Queste sono persone come noi, persone spinte dalla disperazione di guerre, fame e miseria. E se fossimo noi dall’altra parte? Se fossimo noi a dover fuggire da guerre, violenze, fame e morte quasi certa? Non sfideremmo anche noi la morte pur di andare altrove? Non sarebbe un nostro diritto farlo?

strage migranti1strage migranti2

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi