La fama del Viagra è stata immediata non appena immesso sul mercato. Un farmaco sessuale per la cura della disfunzione erettile maschile, che colpisce gli uomini a diverse età.

Oggi esiste anche il Viagra femminile. Al contrario della pillola blu questa è una pillola rosa. Un’accortezza di marketing per far capire che è ad uso femminile. Conosciuto anche come Viagra rosa, si parla di un principio attivo a base di filibanserina. Usato per la cura di disturbi ipoattivi della libido sessuale delle donne.

Circa il 10% delle donne manifesta l’assenza di desiderio sessuale. Tuttavia, secondo le indagini mediche, la percentuale è molto più alta. La percentuale non è esatta proprio perché le donne sono restie a vivere pienamente la propria vita sessuale.

Una volta superati i 45 anni è normale avere una carenza di libido, anche perché c’è una riduzione della produzione ormonale di estrogeni.

Farmaco sessuale? Non proprio

Il Viagra femminile non attacca il sistema nervoso, come il Viagra maschile, ma ha una diversa reazione chimica.

Si parla di un principio attivo che viene usato molto in medicina, ma lo si trova anche in natura, poiché si assume in determinati frutti.

Le prime volte che è stato immesso sul mercato, si è parlato di una droga, ma per il motivo che la filibanserina è comunque un principio che agisce in determinati centri del cervello. Il meccanismo è semplice, ma oggi c’è stato un chiarimento sulla sua composizione. Infatti è un farmaco da banco, non un farmaco vero e proprio che cura delle malattie, ma che aiuta a stimolare il desiderio sessuale femminile.

Il Viagra femminile funziona? Come?

Come funziona la pillola rosa, ma soprattutto, funziona? La richiesta della posologia, per avere dei risultati, è severissima. Si deve assumere tutti i giorni, prima di andare a dormire, e il suo effetto inizia dopo 6 o 8 settimane.

Infatti agisce in mondo lento, per aiutare la stimolazione di estrogeni e di altre endorfine. Questo per avere una reazione del tutto naturale e non artificiosa. Non si devono mai superare le dosi per non avere dei problemi che sono anche molto gravi.

Pro e contro del Viagra Femminile

I pro del Viagra Femminile sono molti. Prima di tutto si ha un aumento della libido che sia naturale, che aumenta in base alla spinta sessuale. Il suo effetto si palesa dopo qualche settimana di assunzioni e perdura per molto tempo.

Gli effetti collaterali possono essere molto gravi. Ci sono ipotensione, nervosismo e, in caso di un sovradosaggio, c’è la perdita di coscienza. Non si deve assolutamente bere alcool durante il trattamento perché porta forti cefalee e svenimenti.