Da questo luglio 2022, i veicoli che sono considerati “pesanti”, quali Tir, furgoni, camion e autobus, devono avere una scatola nera nel veicolo. Questo accessorio è necessario per evitare le famose truffe e cause di incidenti che vanno avanti per anni. Utile perfino per valutare se ci sono dei danni tecnici oppure se si parla di un autista che non è ligio al suo lavoro e tende ad avere comportamenti non sicuri.

I veicoli che verranno ritrovati privati di scatola nera, rischiano il sequestro del veicolo, sanzioni e, in caso di incidenti, si sta valutando una colpa a priori. Questo vuol dire che se siete poi vittime di un incidente diventate immediatamente colpevoli per non avere la scatola nera all’interno del veicolo.

Come funziona la scatola nera nei TIR?

La scatola nera non è altro che un localizzatore che permette, tramite un controllo da remoto, di aere un chiarimento su quali sono i movimenti del veicolo, ma che misura anche l’accelerazione, frenata e forza d’impatto.

Tramite una scheda telefonica, un registratore di posizione e velocità, oltre che un misuratore di accelerazione con frenata e forza d’impatto, si ha un chiarimento su tutto quello che accade in caso di incidente. In realtà esso è utilissimo perfino per avere una localizzazione per un furto del Tir. Infatti il GPS viene controllato a livello satellitare.

La centrale che riceve il segnale può dare una mappa di tutti gli spostamenti del veicolo.

Esattamente a cosa serve?

Tra i problemi principali che spesso si hanno nelle cause assicurative per risarcimenti, c’è quello di non avere mai un chiarimento sulla velocità.

Ci possono essere dei sospetti o magari delle valutazioni, ma solo il guidatore sa a quando andava. Senza contare che ci sono alterazioni delle analisi o delle valutazioni date dalla scivolosità dell’asfalto in fase di urto o di frenata. Le gomme lisce possono far perdere il controllo. Ritroviamo quindi la necessità di confermare i sospetti quando si parla di impatti.

La scatola nera sui TIR andrà a memorizzare tutte queste informazioni, in modo che nessuno possa mentire.

Dov’è situata la scatola nera dei Tir

Ci sono diversi modelli di localizzatore o scatola nera. Li ritroviamo collocati direttamente all’altezza del motore interno, dove si collocano all’alimentazione elettrica. All’interno del cofano e alcuni di essi sono posizionati sotto il volante, nella parte interna. Deve essere presente un collegamento elettrico poiché esso si attiva ogni volta che si accende l’automobile. Infatti segna perfino quando si spegne o si accende la vettura.

Leave a Reply