Cosa visitare a Firenze in una settimana

Sicuramente l’Italia è una nazione ricca di meraviglie sia architettoniche che artistiche. Una delle città che sicuramente più di tutte rappresenta ciò è Firenze. Firenze è una delle città di maggior interesse culturale d’Italia che vale la pena di visitare prestando molta attenzione. Firenze non si smette di conoscerla in una intera vita, ma non disponendo di così tanto tempo per una visita, si può certamente pensare di visitarla in modo abbastanza soddisfacente in una settimana.

Cosa vedere a Firenze?

È molto difficile stabilire cosa vedere in una città come Firenze, poiché probabilmente è più facile decidere cosa non vedere. Firenze è ricchissima di qualunque meraviglia storica, architettonica e artistica poiché città di fondamentale sviluppo soprattutto in epoca rinascimentale grazie alla guida di molte famiglie di spicco che ne hanno curato gli interessi e la bellezza come la famiglia dei Medici.

Dovendo necessariamente escludere qualcosa per questione di tempistiche l’attenzione può essere concentrata su due punti fondamentali: l’architettura e l’arte. Un paio di giorni è bene dedicarli alla visita delle chiese più importanti della città: il Duomo con annesso battistero e Torre di Giotto, la chiesa di Santa Croce, le cappelle medicee con i tesori e le reliquie dei più illustri cittadini e la chiesa di Santa Croce che si apre sulla meravigliosa piazza davanti agli occhi della statua del sommo vate, Dante Alighieri.

Un’altra chiesa che sarebbe buona cosa visitare è di certo Santa Maria Novella che si trova anche strategicamente vicino alla stazione, che è fondamentale per raggiungere Firenze, dal momento che è una città molto piccola e non metropolitana che è possibile e necessario girare a piedi e senza l’utilizzo dell’auto.

Nei giorni successivi concentrerei l’attenzione sulle gallerie d’arte e in primis sugli Uffizi. La galleria degli Uffizi è una struttura molto grande che contiene una quantità di opere veramente gigantesca a cui è bene dedicare quasi l’intera giornata.

Vale la pena dedicare molto tempo alla Galleria degli Uffizi poiché le opere all’interno sono di così rara bellezza che difficilmente se ne osserveranno altrettante tutte insieme da altre parti. È fondamentale una visita alla Galleria delle Accademie e al Tribuno del David all’interno di essa che presenta una delle opere più grandiose della storia dell’umanità uscita dalle mani di uno die geni indiscussi del Rinascimento, Michelangelo Buonarroti.

È inoltre consigliabile una visita al museo del Bargello, con la sua bellissima struttura architettonica con cortile interno, in cui è custodita l’atra celeberrima opera che rappresenta il David, quella di Donatello. Vista l’alta concentrazione di punti di interesse da visitare è bene utilizzare il tempo rimanente alternando le visite con passeggiate lungo l’Arno fino a raggiungere, magari, piazzale Michelangelo da cui è possibile osservare Firenze dall’alto in tutta la sua bellezza.

Ultimo, ma non ultimo, sarebbe buona cosa visitare Palazzo Pitti con annesso Giardino di Boboli, uno dei più verdi e meravigliosi giardini che possiate trovare nel mondo.

Qualunque sia il vostro tempo a disposizione per visitare Firenze essa non vi deluderà, ma se vorrete apprezzarla al meglio non dovrete abbandonarla per almeno una settimana, non ve ne pentirete.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi