Una delle cose più fastidiose è sicuramente il mal di schiena, mal di schiena a cui purtroppo grandi diciamo e meno grandi sono sottoposti magari a causa dello sforzo che viene applicato in seguito a uno sport e o in seguito a problemi di tipo posturale.

Il mal di schiena ha diversi fattori scatenanti che non sono solo da ricondurre all’invecchiamento in cui sicuramente subentrano tanti fattori che contribuiscono ad un indebolimento dei muscoli e ad un indebolimento scheletrico e che in alcuni casi , nelle persone più anziane, sono anche un sentore di osteoporosi e artrosi.

Il mal di schiena è una problematica che affligge molte persone di tutte le età che sono più o meno sottoposte ad uno stress fisico. Non è necessario essere degli sportivi per avere mal di schiena e non è vero che se uno non fa nulla non ha mal di schiena. Il mal di schiena è una problematica che riguarda tutti, nessuno escluso.

Quali sono le tipologie di mal di schiena?

Sicuramente ci sono i mal di schiena meno preoccupanti a cui si può far fronte in un modo più immediato e in cui anche la risoluzione sarà più immediata come ad esempio il mal di schiena causato da strappi muscolari conseguenti a degli sforzi fisici sia collegati ad un allenamento che causati semplicemente da uno sforzo fisico improvviso.

Per questo tipo di mal di schiena la risoluzione sarà breve e servirà mettere magari una crema specifica, ad esempio il Voltaren, o utilizzare qualche fascia per dolore muscolare e sicuramente nel giro di qualche giorno, se staremo attenti, il dolore passerà. Discorso differente se invece il dolore è persistente e quindi e collegato magari ad un tipo di postura sbagliata che però spesso non sempre si riesce a correggere.

Ad esempio se si sta molto seduti e si tende ad insaccarsi e quindi diciamo anche ingobbirsi è molto difficile ovviare a questa problematica poiché una volta assunta quella posizione poi tornare ad avere una buona postura è molto difficoltoso.

È molto difficile sopperire a questa problematica come è difficoltoso sopperire ad un mal di schiena causato da invecchiamento e magari conseguente artrosi. È molto importante anche in età più avanzata tenersi in allenamento con qualche piccolo esercizio che consenta al muscolo di non atrofizzarsi e di “scaldarsi” per evitare che compia gesti bruschi a “freddo” causando strappi in problematiche già esistenti e non ovviabili come l’avanzare dell’età.

È importante stare attenti a quali siano le reali cause del nostro mal di schiena per non sottovalutare le eventuali problematiche che potrebbero sorgere ed eventualmente aggravarsi. Un mal di schiena sottovalutato può portare ad una ridotta mobilità nei movimenti e ad un dolore persistente a cui è meglio trovare una soluzione in tempi rapidi e non sospetti.

Non si deve aspettare una situazione troppo avanzata per procedere con le giuste cure perché magari potrebbero essere inutili e non più applicabili alla nostra situazione ed è altrettanto importante tenere sempre i muscoli ben allenati ed elastici cosicché possano andare a sopperire all’unico fattore che non possiamo controllare, l’invecchiamento.