Tutti i siti in cui andiamo a iscriverci richiedono un nome o IP e poi una password.

Vi siete mai chiesti quante password abbiamo sottoscritto in un mese? In base ad una ricerca eseguita dall’ISTAT tanto per capire quali sono le nuove problematiche degli utenti, si è avuta una nuova scoperta.

Si evince che un utente, in un anno, ha almeno 59 password da ricordare o comunque che va a trascrivere. Di certo ci sono poi i siti web più importanti e altri che invece sono visitati tanto per curiosare. Tuttavia, usando un’unica password per diversi siti, la si va a indebolire in base a degli algoritmi. Quindi diventa molto più semplice che venga rubata.

Inoltre è impossibile ricordarsi o anche a gestire totalmente le tante e diverse password che abbiamo.

Come fare per gestire le password

I primi errori che si commettono sono quelli di usare sempre la stessa password per tutte le nuove iscrizioni. Non va mai usata un’unica password, perché una volta che viene rubata verrà usata per tutti i nostri profili, quindi ci troviamo con un’identità digitale in mani di sconosciuti.

Meglio non avere poi la trascrizione delle password sul proprio computer che potrebbe contenere dei virus o dei “trojan horse”. Questi inviano dei dati che recuperano sul computer ad altri server che sono poi gestiti da malintenzionati.

Meglio usare il metodo semplice e classico di trascriverle su un quaderno o un foglio di carta che abbiamo in casa o tra i nostri oggetti personali.

Consigli per avere una password sicura

Come fare ad avere una password sicura? Evitiamo di posizionare la nostra data di nascita oppure anche la data di nascita dei nostri cari.

Per gestire le password è preferibile utilizzare cose più intime e che ricordiamo, come ad esempio:

  • Nome del nostro giocattolo preferito dove si cambiano le vocali con dei numeri
  • Utilizzare dei trattini e delle maiuscole in modo alternato
  • usare la marca o la tipologia di occhiali che indossiamo

in poche parole si deve avere una cosa personale, che abbiamo sempre di fronte agli occhi o che appartiene alla nostra infanzia, ma con delle modifiche.

La sicurezza è importante

Siccome la sicurezza digitale è importante, dovete cercare di considerare che i computer che usiamo possono essere facilmente “denudati” dalle informazioni.

Per questo trascriviamo dati sensibili o anche password sul computer. Occorre poi avere un ottimo antivirus e fare delle scansioni periodiche per non essere esposti a pericoli di immissione di altri utenti.