Lo Shikoku Inu è uno dei più antichi cani di origini giapponesi, nonché una delle più antiche, tanto che dal 1937 viene considerato un “Monumeto naturale”, in Giappone. Vediamo in questo articolo le sue caratteristiche, il carattere ed il costo per acquistarne uno.

Descrizione delle caratteristiche e del carattere del cane

Dall’aspetto, può ricordare una volpe, con il suo muso allungato e le orecchie triangolari. Questo cane è di taglia media, alto fino a cinquanta centimetri e dal peso che varia dai sedici ai venti chilogrammi. La femmina è di poco più piccola. Gli occhi sono di colore marrone e dal taglio a mandorla.

Il suo pelo è dritto e ruvido, e il suo colore comprende in parte peli rossi e in parte neri (color sesamo). Il suo sottopelo, invece, è soffice e denso. In media vive dieci o dodici anni.

Se si ha un cane del genere, bisogna fare attenzione alla salute dei suoi denti e delle sue orecchie, e spazzolarlo con cadenza settimanale (tutti i giorni, nel periodo della muta).

Quanto al suo carattere, questo cane si dimostra docile con il padrone, intelligente e molto energico (non è un cane per chi è poco attivo), ed è un bravo cacciatore, tanto da venire impiegato nella caccia ai cinghiali e ai cervi. Se ha un difetto, è che può dimostrarsi timido, a volte eccessivo. E’ sicuramente adatto anche ai bambini, visto che ama giocare e stare all’aria aperta. Inoltre, è semplice da addestrare.

Ama anche la compagnia di altri cani, ma è bene non adottarlo se si hanno gatti o altri animali, in casa. Visto che è un cane che ama l’aria aperta, è l’ideale se si ha un giardino o si vive in campagna.

In Italia non se ne trovano molti, ma sembra che stia diventando sempre più popolare. Nel 2011, l’ENCI (Ente Nazionale della Cinofilia Italiana), ne ha registrati solo venti, soprattutto in Piemonte, nella provincia di Novara.

La sua storia in breve

In origine, questo cane era conosciuto con il nome di Kochi Ken, sicuramente per indicare la sua zona d’appartenenza, e se ne possono trovare tre varietà: l’Awa, l’Hata e l’Hongawa. Delle sue varietà, l’Awa non è sopravvissuta dopo la seconda guerra mondiale, ma degli altri due se ne possono trovare diversi esemplari, soprattutto dell’Hongawa, dura e forte.

Quanto costa?

Un cucciolo di questa razza può arrivare a costare dagli 800 ai 1200 euro, a seconda della disponibilità di uno di questi esemplari. C’è da dire che in Europa, le prime cucciolate di questa razza sono arrivate intorno al 1997, e sono difficili da trovare, ma si può comunque provare nei canili.