La visura Ipotecaria, talvolta denominata anche visura Ipocatastale, costituisce una risorsa preziosa di informazioni. Questo documento permette di verificare la legittima proprietà di un determinato immobile e la presenza eventuali ipoteche registrate su di esso.

È possibile ottenere la visura ipotecaria recandosi presso la conservatoria dei registri immobiliari, che funge da Agenzia del Territorio.

Tuttavia, esiste anche la possibilità di procedere telematicamente, offrendo diversi vantaggi come la notevole riduzione dei tempi di attesa e l’eliminazione delle lunghe e noiose code agli sportelli fisici.

E adesso dirigiamoci verso l’aspetto centrale: come richiedere una visura ipotecaria attraverso il canale online? In questa guida, vi condurrò attraverso i diversi passaggi indispensabili per portare a termine questa procedura in modo agevole ed efficace:

Visura ipotecaria requisiti

È essenziale comprendere la facilità con cui è possibile richiedere una visura ipotecaria direttamente dal sito ufficiale dell’Agenzia delle Entrate.

Il processo è diretto: è sufficiente visitare la sezione denominata “Consultazione personale”. In questo spazio, è possibile accedere alla banca dati ipotecaria senza alcun costo fiscale. Questo servizio è aperto sia a singoli individui che a entità giuridiche, comprese società, associazioni e varie istituzioni sia pubbliche che private.

Per usufruire del servizio, risulta molto importante accedere attraverso i servizi online forniti dall’Agenzia. Ciò può avvenire in diversi modi, tra cui:

  • Identità SPID.
  • Carta di Identità Elettronica (CIE).
  • Carta Nazionale dei Servizi (CNS).

È rilevante sottolineare che la ricerca non si limita ai soli immobili di cui il richiedente è il legittimo proprietario o delegato. Il servizio di Ispezione Ipotecaria Telematica offre l’opportunità di accedere alle banche dati ipotecarie anche per immobili di cui il richiedente non ha alcuna titolarità, nemmeno in parte.

Attraverso questa visura, è possibile esaminare tutte le annotazioni di trascrizione e iscrizione, insieme alle richieste di annotazione presentate dalla data di inizio del periodo informatizzato, considerando che questa data può variare da un ufficio all’altro.

Bisogna comunque tener conto di alcune eccezioni, come dettagliato sul sito ufficiale dell’Agenzia delle Entrate. Ad esempio, attualmente, il servizio di ricerca della visura ipotecaria per persona fisica o per nota non è disponibile in determinate province, tra cui Trento, Bolzano, Trieste, Gorizia e altre città soggette al sistema tavolare.

Nonostante queste limitazioni, esistono alternative affidabili. Diverse piattaforme operano come intermediari, consentendo di ottenere la visura ipotecaria in modo veloce e semplice, anche attraverso un’app dedicata su smartphone, come nel caso di Tutto Visure, un leader del settore con una vasta esperienza.

Visura ipotecaria costo

Veniamo ora all’interrogativo sui costi legati al reperimento di una visura ipotecaria online.

È essenziale comprendere che i costi possono variare in base al tipo di servizio richiesto.

In linea con le informazioni fornite sul sito ufficiale dell’Agenzia delle Entrate, “Per ogni nominativo oggetto della ricerca sono richiesti 9,45 euro. Nel caso in cui nell’elenco sintetico relativo al soggetto siano presenti più di 30 formalità, verranno applicati ulteriori 4,73 euro per ogni gruppo di 15 formalità. Per ogni singola formalità consultata, saranno dovuti 5,40 euro” (Fonte: Agenzia delle Entrate).

Il pagamento va effettuato al momento della richiesta del servizio, attraverso il sistema pagoPA. È da notare che le commissioni possono variare in base al metodo di pagamento scelto dall’utente e al Prestatore di Servizi di Pagamento (PSP) utilizzato.

Di solito, la ricevuta viene generata entro pochi istanti dal completamento della transazione di pagamento da parte dell’utente. Tuttavia, secondo le direttive di pagoPA, in alcune circostanze, i tempi per la notifica della ricevuta potrebbero estendersi oltre le 24 ore.

In conclusione, è fondamentale considerare che la visura ipotecaria richiesta sarà accessibile per circa dieci giorni dalla data di emissione del documento. Trascorso questo periodo, potrebbe risultare necessario effettuare una nuova richiesta.