Tutti, arrivati alla maggiore età, hanno il desiderio di sfrecciare via con la propria autovettura. Tra questo desiderio e la realtà, si interpone l’esame della patente, il quale viene molte volte superato mediante uno studio da privatista. Studiare da esterno, significa gestire in piena autonomia la presentazione della domanda, la preparazione all’esame teorico e la sua prenotazione. Due sono le parti costituenti del processo che conduce al conseguimento della patente: la prima parte è pratica, la seconda teorica. Se si vuole prendere la patente B da privatista, necessaria è la mediazione della motorizzazione civile. È proprio all’interno di questa struttura che si concretizza la prima parte del percorso per il raggiungimento della patente. La prova pratica prevede invece l’intervento della scuola guida perché, secondo la nostra legislazione, è obbligatorio svolgere 6 ore di guida certificate con un istruttore competente e abilitato.

Iscrizione ed esame alla motorizzazione

La domanda di iscrizione alla motorizzazione, avviene tramite il modulo TT2112, la cui compilazione è veramente semplice. Bisogna indicare i propri dati personali, indicare il possesso di altre patenti e selezionare la casella in cui si richiede il conseguimento della patente B per gli esami. Ovviamente la sola compilazione del modulo non basta, bisogna necessariamente pagare dei bollettini ed ottenere un certificato medico da consegnare insieme ai documenti personali. Per prenotare invece l’esame teorico alla motorizzazione, bisogna rivolgersi allo sportello e selezionare la data a disposizione. È possibile svolgerlo direttamente il giorno in cui vengono consegnati tutti i documenti, tutto dipende dalla sede della motorizzazione. Dal momento in cui si è iscritti, si hanno 6 mesi di tempo per ottenere il foglio rosa con la prova teorica, sfruttando bene i 2 tentativi massimi a disposizione. Se avviene una prima bocciatura, è possibile ripetere l’esame dopo un mese. Nel caso in cui ci fosse una seconda bocciatura o la scadenza dei 6 mesi, bisogna rinnovare l’iscrizione.

Le guide e il foglio rosa

Una delle motorizzazioni che può aiutare i futuri neo-patentati all’organizzazione del proprio esame, è la motorizzazione di Milano. Inforcauto vi darà tutte le informazioni necessarie per prepararvi al meglio per l’esame e venire con tutto il materiale occorrente. Dopo l’effettivo svolgimento dell’esame, si passa allo step più coinvolgente: le guide. Il foglio rosa verrà, dopo il superamento dell’esame, rilasciato dalla motorizzazione: è un documento che consente la guida a chi sta prendendo la patente. Il documento ha una validità di sei mesi e invita a rivolgersi ad una scuola guida, perché da privatista non è possibile svolgere le ore obbligatorie e certificate  di guida. Prendere la patente non è difficile: basta un po’ di determinazione e la voglia sfrenata di poter andare dove si vuole.