Lo stiramento addominale è un disagio molto comune tra gli sportivi e coloro che svolgono allenamenti frequenti. Quando avviene uno stiramento l’atleta può avere conseguenze gravi che gli richiederanno lo stop all’attività fisica per il tempo di ripresa. I muscoli addominali sono tra quelli più sforzati e hanno diverse funzionalità nel corpo umano. In questo articolo si parlerà dei muscoli addominali e dello stiramento muscolare: perché avviene, da cosa è causato e come trattarlo.

Cause e sintomi

Lo stiramento (o strappo) addominale è una lesione che colpisce un muscolo durante un movimento. La gravità dello stiramento può variare da un dolore momentaneo che va via con un po’ di riposo e qualche crema medicinale, fino ad una rottura vera e propria che comporta molte più cure e ovviamente un periodo di maggiore riposo per raggiungere una totale ripresa. I sintomi che si accusano durante uno strappo addominale sono: dolore forte con crampi, gonfiore o lividi. A volte capitano anche spasmi al muscolo lesionato e l’impossibilità a piegare o distendere la parte lesa.

Le lesioni possono essere divise in : quelle di primo grado, dove i sintomi appena citati si avvertono in modo più lieve e per breve tempo. Di secondo grado quando l’atleta non riesce a svolgere un movimento, ha dolore immediato nella zona interessata e forte debolezza. Infine di terzo grado , quella più grave in cui il soggetto lesionato può soffrire di sintomi come nausea, vomito, difficoltà di respirazione nella norma e alta  sudorazione , compreso lo shock. Le cause più comuni che portano ad un conseguente strappo muscolare possono essere movimenti improvvisi, svolgere delle attività fisiche senza un riscaldamento che prepara i muscoli, o quando si carica un eccesso di forza sul muscolo che non riesce a reggerla.

Curare uno stiramento addominale : trattamento e controllo

Quando si incorre in uno stiramento addominale è necessario attuare un trattamento composto da riposo immediato e per un lungo periodo , applicazione di ghiaccio nel momento dello strappo e relax successivo per far distendere il muscolo il più possibile. In particolare lo strappo addominale è più difficile da curare e tenere a riposo perché dal tronco del corpo dipendono la maggior parte dei movimenti essenziali e più comuni che si svolgono durante il giorno. Per agevolare il riposo addominale in modo più efficace si possono comprare delle fasce elastiche che tendono a comprimere la forza diminuendo il gonfiore.

Per prevenire gli stiramenti muscolari basta svolgere degli esercizi di riscaldamento che tappa dopo tappa aiutano a rendere più forte quest’area: da soli con dei tutorial online e delle guide, oppure recandosi in palestra o da specialisti come fisioterapisti e personal trainer privati.