Le agevolazioni sono utili per avere delle detrazioni o rimborsi sulle tasse per l’acquisto di determinati beni e servizi. L’ammortamento 140 o ammortamento 140% è un’agevolazione che è stata introdotta direttamente nella legge di stabilità del 2016.

Essa è mirata agli investimenti produttivi delle imprese. L’ammortamento è un processo dove si conosce quale siano le svalutazioni di determinate attrezzature, che si usurano e invecchiano con il tempo, richiedendo quindi uno sgravio fiscale.

Sicuramente è allettante la possibilità di avere un ammortamento del 140 per cento, cioè con uno sgravio fiscale “importante”. Solo che per accedervi è necessario rispettare determinate richieste, situazioni e naturalmente beni di acquisto.

Come funziona l’ammortamento 140

I soggetti che beneficiano di questo ammortamento sono coloro che hanno un’azienda e sono i titoli di reddito d’impresa oppure hanno un lavoro autonomo in regime pieno (è escluso il regime forfettario).

Il processo di applicazione prevede che il soggetto deduca la quota fiscale di ammortamento del 14% del 10 in base all’imponibile con cui si calcolano le imposte. In effetti è un pochino difficile riuscire a capire quale sia poi il vantaggio. I calcoli devono essere eseguiti sempre da un commercialista che conosce l’aspetto reddituale dell’impresa.

Va detto che se avete la possibilità di avere questa agevolazione potreste rimanere sorpresi del tasso di sconto o sgravio che avrete.

A chi serve questa agevolazione?

Per inciso l’ammortamento al 140 viene usato a vantaggio delle aziende che devono acquistare dei beni strumentali nuovi ma sono esclusi i beni acquistati in usato. Per esempio l’acquisto di un veicolo a scopo lavorativo, magari comprato in leasing, avrà tale agevolazione.

I beni di valore modesto si includono in questa agevolazione con una deduzione del 40%. Dunque potreste avere dei reali benefici. Siccome però i beni strumentali variano dal settore aziendale dovete domandare sempre al vostro commercialista quel che potete comprare e come avere l’agevolazione.

Infatti sono innumerevoli i beni strumentali che vengono esclusi dai parametri di applicazione dell’aliquota presa in questione.

Beni esclusi dall’ammortamento 140

Vediamo quali sono i beni totalmente esclusi da questa agevolazione. Troviamo i fabbricati e i terreni, il coefficiente di ammortamento inferiore al 6.5% annuo. Poi non sono ammessi i beni immateriali e i veicoli che sono in uso “promiscuo”. Inoltre tutto i beni che non sono rivolti ad un reale beneficio del lavoro dell’azienda, non possono accedere assolutamente all’ammortamento del 140 perché non offrono un supporto all’azienda stessa.